Mercato tutelato

Il Mercato tutelato: scopriamo di cosa si tratta e come funziona

I pregi e i difetti del Mercato tutelato: chi vincerà?

Con il termine mercato tutelato, o Servizio di Maggior Tutela, si intende un servizio rivolto espressamente a tutti gli utenti che non hanno mai cambiato fornitore e che propone delle condizioni economiche di fornitura che sono regolare dall’Autorità competente. Non solo, per quanto riguarda la luce elettrica il fornitore del mercato tutelato va a coincidere con il distributore locale mentre, per quanto riguarda il gas, tutti i fornitori possono proporre le tariffe di maggior tutela.

Possiamo quindi definire il mercato tutelato come un regime tariffario stabilito dall’Autorità per l’Energia Elettrica, il Gas e il Sistema idrico (AEEGSI). Il mercato è stato liberalizzato ormai da più di dieci anni (2007), questo significa che i consumatori sono liberi di scegliere in completa autonomia il proprio fornitore di luce e gas. Allo stesso modo il consumatore può anche decidere di non affidarsi al mercato libero e di continuare il proprio rapporto di fornitura lice e gas alle condizioni interamente regolate.

Cosa si può ricordare di utile in merito al Mercato tutelato?

A questo proposito è opportuno ricordare che il mercato tutelato verrà abolito nel 2019 e si rivolge alle utenze domestiche, alle imprese e all’illuminazione pubblica. Non tutti possono aver diritto al Servizio di Maggior Tutela, ad esempio le piccole e medie imprese devono essere connesse in bassa tensione, avere un fatturato annale non superiore ai 10 milioni di euro e meno di 50 dipendenti.

Il Mercato tutelato ha una elevata percentuale di utenti da tutta Italia

A seconda delle aree geografiche inoltre, il mercato tutelato viene affidato a un operatore che di solito coincide anche con il distributore. In Italia la maggioranza dei cittadini usufruisce del mercato tutelato e solo una minoranza ha deciso di affidarsi alle offerte del mercato libero. Ultimamente però il mercato libero propone delle offerte sempre più vantaggiose quindi il numero di famiglie che decide di abbandonare il Servizio di Maggior Tutela è in aumento. Siti specializzati come Chetariffa.it aiutano i consumatori a capire come fare a massimizzare il risparmio senza per questo rinunciare alla trasparenza e alla sicurezza.

Ovviamente tutte le tariffe del mercato tutelato sono soggette a variazioni periodiche che vengono decise dall’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas. Passare dal mercato tutelato al mercato libero quindi significa non essere vincolati agli aumenti di prezzo disposti dall’Autorità.